Faggeta di Soriano: Albivio, Zeus ed altri magnifici scapicolli

La bellezza della faggeta lascia senza fiato. Gli alberi maestosi mettono le loro gemme, mentre il prato è già all’apice della fase vegetativa, traboccante di minuscoli fiori bianchi e lilla. In basso la vita comincia prima, tra qualche settimana la chioma degli alberi sarà talmente fitta da filtrare il sole, avvolgendo il sottobosco in una fresca penombra fino all’autunno.

La bellezza della faggeta in primavera

Faggeta Soriano

Numerosi i trail che serpeggiando tra gli alberi maestosi scendono sui fianchi del monte Cimino, molti disegnati apposta per la bici dai ragazzi del Faggeta Gravity Park (potete trovare il gruppo su Facebook, sono molto gentili e disponibili e vi daranno tutte le indicazioni sul percorso). Un posto dove vale sicuramente la pena girare, linee molto ben disegnate, con curve in appoggio e rampette, per una guida dinamica e divertente, fondo grippante in prevalenza flow ma non mancano passaggi tecnici anche abbastanza impegnativi, con roccia esposta e ripidi a capofitto.

La traccia del percorso

Albivio, Zeus ed altri magnifici scapicolli

La versione del Principe

 

Facebook Comments