Marco Ficorella

Lavoro nel settore dell’informatica da diversi anni e faccio il musicista nel tempo libero.

Vivo a Tivoli, dove sono cresciuto scorrazzando tra le campagne e le colline circostanti.

La passione per la MTB nasce da piccolo quando con i miei cugini in estate giravamo come matti sotto casa di mia zia, vicino Campo Felice, con bici che di MTB avevano poco.

Solo uno dei miei cugini aveva una bici che per noi era un sogno… la vedete qui sotto.2rc6521

Chi di voi “ex bambino” non l’ha sognata?!

Quel cambio a manettino sul tubo orizzontale era davvero figo!

Sarà stata quella bici, l’aria della montagna circostante, la fantastica piana dove andavamo a correre con le bici, quell’esperienza è rimasta impressa in me per anni fino a quando la passione si è riaccesa forte vedendo un video su youtube di un percorso vicino casa.

Cominciai quindi ad informarmi su forum, dove il mio nick Morfic82 è ormai ben conosciuto, ma soprattutto cominciai a cercare un mezzo per iniziare.

La prima scelta cadde su una MTB front di produzione italiana, una KLASS Bike… un mezzo davvero da “supermercato” ma comunque montata in modo decente…

Dopo poco feci il salto, passando ad una RockRider 8.1, sempre front, ma il livello era nettamente più alto!

DSC_0867.NEF

Con questa bici cominciai a frequentare alcuni blogger di MTB-FORUM che praticavano per lo più All Mountain ed Enduro, discipline all’epoca ancora poco conosciute…

JamisQuesto mi portò all’ennesimo cambio di Bici, stavolta un telaio americano, una Jamis… marchio ancora oggi poco conosciuto in europa, ma davvero molto valido!

La assemblai con le mie mani e per farlo cominciai ad informarmi su tutte le questioni tecniche legate alla MTB: l’assetto, la posizione in sella e tutto quello che concerne la tecnica.

Ma anche questo mezzo durò poco.

IMG_20120425_102211Nei giri che facevo cominciavo ad avvertire l’esigenza di maggiore escursione, quindi, approdai ad un primo capolinea. Una bellissima Commencal meta 55.

Un mezzo fantastico che mi fece divertire tantissimo e tutt’oggi il solo pensiero mi mette di buon umore.

Dopo un periodo di enduro, per questioni famiiari abbandonai per circa un anno e mezzo… un periodo triste senza poter andare in bici ma soprattutto senza più uscire con gli amici di pedalata… mi accontenta di un piccolo periodo di pedalare con una Bianchi Doss “base” … che nonostante tutto portai anche su sentieri enduro divertendomi lo stesso

IMAG0337

I bimbi cresciuti e la situazione che si stabilizzava, cominciai a ricercare un mezzo per pedalare e mi capitò a tiro una RockRider usata, una MTB davvero valida; una ER1

Non mi feci sfuggire l’occasione e la presi!!

RR

Era una bella bici, che per il primo periodo mi soddisfò tantissimo, ma anche questa fu passeggera 😀

Poco dopo entrai a far parte di un team enduro e incoraggiato dallo sconto dello sponsor tecnico, presi la mia prima 29″

IMG_20140615_115933

Questa è stata la mia compagna di avventure per diverso tempo, un vero gioiello… ci si fa tutto e non storce mai il naso… dal pedalato alle discese più scassate! Non a caso il modello Fuel EX è tra i più venduti della Trek.

I giri che si fanno sono sempre pieni di difficoltà, pur migliorando con il tempo la tecnica, c’è sempre un po’ di insicurezza… Per questo ho cominciato a cercare una nuova bici che grazie alle geometrie più spinte e magari un escursione maggiore, poteva darmi più sicurezza in discesa. Arriviamo a dicembre e durante le riprese del video “Presto che è tardi” con il campione enduro Pietro Chinucci, si realizza l’opportunità di prendere un gran telaio e quindi finalmente realizzare il desiderio di avere una bici “estrema”… Ed è così che sono diventato proprietario di una magnifica Santa Cruz Heckler 27.5

Sono già diversi i giri in cui mi accompagna ed ogni volta è una grande emozione; una bici incredibile che perdona tanto e da tantissima sicurezza

Come ho scoperto bicinatura? Diciamo per caso mi imbattuto in un articolo su bicinatura.it riguardante un giro sui trail do casa e chiedendo informazioni, ebbi modo di conoscere Enrico…
Dal primo momento c’è stato feeling e la sua compagnia nelle uscite è sempre gradita e da qui è nata la collaborazione per il suo lodevole progetto BiciNatura.

Cose’è per me ad oggi la MTB? Sicuramente una passione grandissima che mi da modo di conoscere tante bella gente simpatica, mantenermi in salute, vedere posti fantastici e divertirmi, nonché staccare dallo stress e dai problemi quotidiani…
Qual’è la mia disciplina? tutte e nessuna direi… infatti, seppure non mi dispiace mettermi in competizione, io amo la MTB a 360°… quindi dal pedalare la strada di campagna a salire su una parete di montagna con la bici in spalla… l’importante è divertirsi, possibilmente in buona compagnia.

Potete trovarmi anche qui:

FLICKR

Strava

MTB – FORUM

Facebook

GPSies - Tracks of morfic82

Facebook Comments
Condividi:
Share