Civitavecchia Enduro Trails

Con impegno, passione e costanza i ragazzi del gruppo Sbroccati Enduro Team hanno regalato alla comunità Enduro dei tracciati di tutto rispetto.

Domenica ci hanno ospitati, accompagnando sui tre trail principali i bikers che hanno risposto all’iniziativa di BiciNatura. Un’altra giornata memorabile, all’insegna del divertimento e della guida tecnica in una location d’eccezione, il colle Paradiso, che già il nome basta e avanza.

Data la complessità dei tracciati, abbiamo lanciato un evento ad inviti, chiamando a raccolta solo bikers di provata esperienza, e la partecipazione è stata decisamente soddisfacente, 13 le adesioni sulla pagina facebook, circa 40 il bikers sul terreno di gioco. Un gran fermento multicolor che qualche minuto dopo le 9:00 si è incolonnato sulla via per i Ripetitori.

Salita tranquilla, in gran parte su asfalto, solo un breve tratto terminale su sterrata dal fondo compatto, in circa mazz’ora siamo alle antenne, sulla vetta del monte, diamo inizio alle danze. 

la partenza

Per primo il trail storico, i Ripetitori, attivo da anni, ben collaudato e sempre molto curato. Attacco traumatico, rampetta con atterraggio in discesa, poi uno slalom veloce in cresta, con curve in appoggio e qualche sgarupo, si scende verso il mare, paesaggio magnifico, ma è meglio non distrarsi troppo tenere lo sguardo per terra. Poi un dritto veloce con un paio di drop per saltare ed un ripido finale, ma non finisce qui, il trail prosegue ed è ancora più bello. Si addentra in una zona boscata procedendo in mezzacosta con tratti veloci alternati a ripidi e passaggi su roccia fissa, si gode davvero, soprattutto sul ripido rock-garden, lastroni veri non messi li apposta, una bella prova per biker e forcella.

Si arriva giù soddisfatti, ma siamo ancora all’inizio, basta spingere un po’ sui pedali ed in poco tempo si guadagna una nuova avvincente discesa, ed i due fontanili posizionati lungo la risalita offrono un’ottima occasione di ristoro.

qualche saltoDai ripetitori si imbocca il sentiero Granata, l’ultima creazione dei trailbuilders locali, con omaggio all’ordigno bellico rinvenuto in loco, e la traccia è proprio una bomba. Il primo tratto è tutto in contropendenza, su un trail appena accennato che accarezza il fianco del monte. Un susseguirsi di discese e rilanci che fanno faticare parecchio e non perdonano niente, un piccolo errore nella linea e si scende di lato. Superato il primo tratto spezza-gambe inizia la discesa di petto, su un trail che avanza sinuoso nel bosco con tratti guidati e veloci intervallati da passaggi su roccia e curve a gomito. un pezzo davvero bello e di grande soddisfazione.

vedute

Si atterra in prossimità del termine corsa della prima discesa, ripercorrendo la risalita fino all’uscita del primo tratto del trail Ripetitori. La salita è faticosa, soprattutto la terza volta, ma la sofferenza è veramente minima. La carrareccia dal fondo compatto, i due fontanili lungo il percorso e lo straordinario paesaggio naturale, con querce imponenti ed animali al pascolo brado sulle colline degradanti verso il mare, rendono il sacrificio assai più sopportabile.

Si conclude in bellezza con il trail Imperatore che, partendo più in basso e spingendosi più a valle, riduce la salita regalando più discesa, l’ideale a fine giro. E’ il più flow di tutti, con molti tratti guidati intervallati da passaggi tecnici su roccia, che a seconda delle interpretazioni possono costituire interessanti spunti per concludere con qualche salto.

Un posto vivamente consigliato agli amanti della guida tecnica, ma solo in condizioni meteo ottimali. I passaggi in contropendenza su terreni sciolti e la particolare viscidità della roccia locale ne sconsigliano la percorrenza in periodi piovosi.

Un’altra bella novità quindi, ma gli Sbroccati Enduro Team non si fermano mai, hanno già è in allestimento un nuovo trail, il Rotella

Rimanete sintonizzati per aggiornamenti…

 
La versione HASMA

 

 

Facebook Comments
Condividi:
Share