Anello monte Artemisio e forra del Maschio d’Ariano

Il Parco Regionale dei Castelli Romani è territorio pieno di bellissimi sentieri ed ogni week-end si riempie di bikers alla ricerca di emozioni. Questa domenica l’amico Vittorio Totonelli ci ha accompagnati a fare uno dei tanti possibili giri, con salite non troppo impegnative, qualche discesa divertente ed una visita alla forra del Maschio d’Ariano.

La partenza è nei pressi del ristorante dei Laghi, ai piedi di monte Cavo, dove in genere si parte per un giro enduro, ma questa volta invece l’itinerario è alla portata di tutti. Un altro punto di forza di questo giro è la quasi totale immersione nel Parco, pochissimi infatti i metri di asfalto che si percorreranno, per il resto si tratta di carrarecce e single track.

Si parte con una serie di sali e scendi, ma per lo più si procede in falso piano attraversando i Pratoni del Vivaro, ottimo per scaldare i muscoli, ed il panorama regala già scorci magnifici, fin da subito siamo immersi nel bosco rigoglioso dei Castelli Romani…

06114009

ancora qualche metro ed il monte Artemisio, che questa volta aggireremo senza salire in vetta, si mette subito in mostra.

06114005

Si procede ancora a buon ritmo, ma la salita vera e propria non si fa attendere molto, dopo aver attraversato i Pratoni, in questo periodo color d’oro, ci si addentra all’interno del bosco ai piedi del Maschio d’Ariano.

06114013

La salita ora si fa sentire, anche per il gran caldo di questo periodo, ma fortunatamente il percorso è quasi tutto in ombra e la salita non dura molto, circa 3Km dai Pratoni, ed una volta arrivati alla biforcazione con il sentiero che porta al Maschio d’Ariano, Vittorio ci porta a vedere la bellissima forra, a molti sconosciuta, scavata dalle acque meteoriche nella roccia vulcanica, un posto davvero suggestivo (altre foto nella gallery).

06114027

Si riparte con una breve discesa su carrareccia, per poi riprendere a salire fin sotto la cima del Maschio d’Artemisio dove inizia una lunga discesa che porta fino a Genzano, inizialmente su carrareccia per poi diventare un single track molto divertente e veloce senza passaggi impegnativi, quindi alla portata di tutti. Arrivati al paese non possiamo non fare una breve sosta per ammirare il lago di Nemi e riempire le borracce di acqua fresca.

06114047

Il giro però non è finito, ci aspetta ancora un altra lunga salita, tutta su single track e con pochi strappi, soprattutto in prossima dell’arrivo, dove però ci aspetta anche una breve ma intensa discesa sempre su fondo compatto che permette anche in questo caso di divertirsi senza troppi pericoli. Per evitare di chiudere il giro con l’ultima salita descritta, è possibile anche partire da Genzano che offre a fine giro anche diverse soluzione per un ristoro finale.

Un giro consigliato a tutti quelli che vogliono percorrere un itinerario non troppo impegnativo ma che regala panorami molto belli senza però rinunciare a divertenti discese.

Torneremo prossimamente nel parco dei Castelli, per un giro più tecnico, nel frattempo ringraziamo Vittorio per averci fatto da guida e Marco, Simone, Fabrizio e Dino per averci fatto compagnia.

Gallery HD

Anello monte Artemisio e forre Maschio d'Ariano

Facebook Comments