Punta Leano – Valle la Forcola – Campo Soriano – Mammolini

Quando arriva la stagione fredda mi piace svernare tra i monti Ausoni, le temperature sono più miti e i trails, anche se non sono lunghi, sono comunque molto divertenti, ed i panorami superlativi
In questo caso però mi chiama Stefano, per avere alcune informazioni su un percorso che avevo fatto da quelle parti, e prendo subito la palla al balzo… mica lo potevo lasciare solo !
Quindi decidiamo il giorno e partiamo.

Arrivati a Terracina parcheggiamo nel piazzale della Coop e da qui ci dirigiamo verso la stazione per prendere un caffè al bar, poi ci avviamo sulla salita che porta a Punta Leano. E’ una vera via crucis con 14 croci, ripida ma costante al 15%, però tra una chiacchiera e l’altra maciniamo dislivello ed in poco più di un’ora arriviamo alla statua della Madonna con bambino. 

Qui c’e un bellissimo panorama sul mare e le isole Pontine, che spazia dal Circeo al promontorio di Gaeta.

WP_20171205_10_36_08_Pro

Dopo aver goduto della magnifica vista torniamo indietro, e in prossimità delle antenne imbocchiamo il sentiero per Valle La Forcola, driftando sui suoi innumerevoli tornantini resi un po’ viscidi dal fango.

Trail valle la forcola

Finita la discesa riprendiamo la carrareccia e poi l’asfalto, occhio al km 15,1 invece di passare sulla strada abbiamo preferito pedalare sui binari della vecchia ferrovia.

WP_20171205_11_57_57_Pro

Riprendiamo l’asfalto e dopo una salita impegnativa arriviamo al sentiero che ci porterà sulla strada di Campo Soriano, per ammirare i monumenti naturali, di grande interesse geologico e paesaggistico. Tra gli elementi geologici più interessanti spiccano gli hum, una peculiarità di Campo Soriano, degli spuntoni rocciosi isolati che emergono dal terreno a forma di guglia, la più grande delle quali, la Rava di San Domenico, nota anche come Cattedrale, raggiunge i 18 metri di altezza.

27365317839_d3862b90b2_o

Dopo la visita alla Cattedrale, realizziamo un anello attorno al monte Cavallo Bianco, dirigendoci poi a monte Pilucco, per ammirare la magnifica vista panoramica sulla piana di Fondi, con l’omonimo lago

lago di fondi

Ritorniamo indietro fino a mezzacosta del monte Giusto per goderci la chicca finale, il trail Mammolini, un vero spasso, sassi, radici, drop e qualche passaggietto tecnico non mancheranno fino a valle, concludendo così una bellissima giornata nel migliore dei modi.

Gallery completa in HD

Mammolini

45% sterrato, 55% asfalto a basso traffico
Rifornimento d’acqua a fonte S. Stefano al km 36 circa

Facebook Comments
Condividi:
Share