Wild Grill 2017

Una giornata perfetta in un luogo speciale, il quadrante settentrionale dei monti Simbruini, ed anche il meteo, a dispetto delle previsioni nefaste, alla fine è stato clemente. Wild Grill, l’appuntamento organizzato da Bicidamontagna.com Guidonia in collaborazione con Carmine Rosone dei MTB Grezzi Guadagnolo, di anno in anno raccoglie un numero crescente di adesioni, apprestandosi a diventare un evento cult per gli appassionati dell’all-mountain. 

Punto d’incontro la piazza di Camerata Nuova, per un buon caffé al Bar del Moro,  e probabilmente una comitiva così allegra e variopinta da queste parti non si vedeva dai tempi del western all’italiana, quando la terra rossa, i cespugli radi e le guglie rocciose di Camposecco hanno fatto da scenografia naturale per film storici come Lo chiamavano Trinità.

RIMG7789

Si tenta un appello, ma è come contare i piccioni a piazza San Marco, non sappiamo di preciso quanti siamo ma partiamo lo stesso, ansiosi di conquistare le suggestive rovine di Camerata Vecchia.

RIMG7824

Allora tutti in salita sulla ormai nota carrareccia per Camposecco, ma a metà del percorso, giunti al ponticello, si svolta a sinistra, imboccando l’antica via che porta alla città fantasma.

RIMG7858

Si pedala fino alla chiesetta, da dove i ruderi della città antica arroccati sullo sperone roccioso si svelano in tutta la loro bellezza…

RIMG7864

poi un breve tratto a spinta, e in poco più di un quarto d’ora giungiamo a ridosso dell’antica cinta muraria. 

Ormai resta ben poco di un insediamento le cui prime testimonianze documentali risalgono al 955, quando l’Abate di Montecassino diede in enfiteusi la chiesa di San Salvatore a Rainaldo, il Conte dei Marsi, famiglia che dominò su gran parte del territorio annettendo negli anni vari possedimenti, fino a giungere ai margini dell’Abbazia di Subiaco. In epoca medievale il borgo passò di mano in mano a varie famiglie dello Stato della Chiesa, ma fino al 9 gennaio 1859, quando l’abitato venne distrutto da un devastante incendio, non si hanno notizie precise. Voci di popolo vogliono che il borgo arroccato fosse divenuto covo di briganti e per questo dato alle fiamme, sta di fatto che gli abitanti fuggiti a valle trovarono rifugio sul Monte Colle di Mezzo, allo sbocco della Valle di Fioio, dove, grazie al contributo di Papa Pio IX, fondarono Camerata Nuova.

RIMG7895

Bel momento di socialità ciclistica, i selfie si sprecano, e qualcuno si abbandona al vizio gustando un poderoso sigaro. 

RIMG7913

Posando per un attimo l’amata biga ci inerpichiamo all’esplorazione dei fortilizi…

RIMG7928

e da quassù la vista è veramente magnifica. 

RIMG7942

Con l’animo appagato da cotanta bellezza inforchiamo di nuovo la bici per andare a soddisfare anche la parte più terrena dell’animo umano, e chi nello stomaco si sente già le farfalle parte a razzo senza aspettare nessuno.

RIMG7950

La motivazione è tanta e in un batter d’occhio siamo nella piana di Camposecco

RIMG8008

nello storico rifugio

RIMG8028

dove ci attende un pranzo completo !

RIMG8039

Antipasto a base di formaggi, minestra di fagioli, grigliata di salsicce cotte sul posto, dolce, caffé e vino in abbondanza. Grazie alla collaborazione della Pro Loco di Camerata non manca proprio niente, ed il wild grill, la grigliata selvaggia, suscita subito grandissimo interesse… 

RIMG8053

Sazi e satolli poi si va in discesa, con tre alternative possibili, per non lasciare scontento nessuno. 

RIMG8077

Purtroppo però tra le mie qualità non posso vantare il dono dell’ubiquità, quindi, alla fine, mi limiterò a documentare la sfiziosissima hard line proposta da Carmine Rosone, invitando i curiosi a visionare la clip seguente per farsi un’idea abbastanza precisa del percorso.

Il video della hard line

Tutti soddisfatti gli oltre 80 partecipanti, una bella soddisfazione per gli organizzatori, Bicidamontagna.com Guidonia e Carmine Rosone, a cui va un meritato ringraziamento. Ma una menzione speciale merita anche la Proloco Camerata Nuova, per aver provveduto con cortesia e premura al delizioso ristoro in condizioni estreme.

Galleria fotografica in HD

Wild Grill 2017

Facebook Comments