giovedì, Giugno 20, 2024

Chi ama le emozioni forti e la guida tecnica in fuoristrada deve salire sul monte Ripoli e percorrere i sentieri del Tibur Trail Center. Io ci sono stato, per un giro in compagnia dei ragazzi che i sentieri li hanno realizzati e li curano, Andrea, Giorgio e Marco, e vi assicuro che chi ci va la prima volta poi ci torna.   Non è il classico percorso montano lungo e faticoso, la dislocazione dei sentieri è più simile a quella di un bike park. Circuiti che non superano i dieci chilometri di lunghezza, salite molto ripide ma brevi e discese a capofitto, molto ben concepite, sponde dove servono ed anche qualche rampetta per staccare da terra.

La traccia del percorso

Powered by Wikiloc

Partenza dal piazzale del cimitero, ampio parcheggio per l’auto e bar accogliente per la colazione, non manca niente, la mattina inizia nel modo migliore.

La salita al Ripoli parte su asfalto, poi oltrepassando una rete si procede a spinta per un breve tratto, fino ad intercettare una serie di rampe asfaltate che conducono al Ripoli Village e, e dopo un altro pezzo di strada bianca, si giunge al piazzale situato in vetta, a circa 510 metri di altitudine, dove la presenza di una manica a vento testimonia il saltuario utilizzo come base di lancio per il volo planato.

La vista è magnifica, l’immensa piana verso il mare, che con il cielo terso appare come lama lucente all’orizzonte, i monti tiburtini a sud-est, il Catillo a nord e difronte Montecelio, il paese sui due colli, che con la sua singolare conformazione orografica si staglia all’orizzonte.

Monte Ripoli

IMGP4248

Si scende lungo il versante settentrionale del monte Sant’Angelo, percorrendo prima una carrareccia dal fondo smosso e sassoso, poi un sinuoso single track che serpeggiando in un ambiente naturale di rara bellezza, conduce rapidamente alla sella del Ripoli, e da qui, immergendosi nuovamente nel bosco, si converge sui sentieri percorsi in precedenza.

In discesa sulle linee del TTC

Ci torno al più presto, la prima volta bisogna essere cauti, la seconda si procede più sciolti, poi sono molto curioso di provare il kamikaze.

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *